Banner

Incubo nelle strade di Jesi

A Jesi, il sindaco e la giunta comunale hanno speso molti soldi per fare piste ciclabili dove non passa quasi nessuno: perché invece non si livellano le buche causate dal gelo e dalle piogge nelle strade?

A volte in mezzo alla strada si formano inizialmente buchi che poi piano piano si allargano: perché il Comune non rifà tutta la strada da capo invece di mettere soltanto delle toppe? Questo si chiedono i cittadini jesini, tra l’altro dopo poco le buche si riformano e il lavoro fatto in precedenza è stato inutile.

Una signora racconta: “io abito qui a Jesi e uso molto spesso la macchina. Ho dovuto cambiare molte volte le sospensioni a causa delle buche che ci sono nelle strade quindi pregherei il sindaco di fare qualche cosa per questo problema”.

Le persone hanno paura di passeggiare sui marciapiedi perché sono pericolosi e qualcuno teme di inciampare e farsi molto male: le macchine ci parcheggiano sopra e nessuno dice niente, le radici degli alberi escono fuori e li rovinano tutti. Perché non si organizza una manutenzione ordinaria? Marino Cardinaletti dice: “mentre stavo andando a comprare il pane sono inciampato su un marciapiede tutto rotto e, per fortuna, un signore che stava passando li vicino mi ha aiutato a rialzarmi. Quando sono tornato a casa mi sono messo subito il ghiaccio, ma ancora adesso cammino un po male”.